Il significato dei nomi: nomi di fiore


Molti di noi quando vogliono dare il nome ad un figlio, soprattutto se si tratta di una bimba, prendono ispirazione dal nome di un fiore, oppure da una pianta, magari famosa per i propri fiori o per la propria bellezza, forse ricordando la bellezza e la delicatezza di questi elementi vegetali, il loro colore, il loro profumo, ma anche la loro fragilità che ben si associa ad un neonato. Il significato dei nomi: Sono molti i nomi che ricordano i fiori e molto usati da sempre in Italia: il più noto e immediato da ricordare è senz’altro Rosa, in onore al celebre fiore, ma anche Margherita, che significa anche perla, Viola, ma anche Erica, Dalia. In onore di tutti i fiori vi è senz’altro il nome femminile Flora, in onore della divinità che porta la primavera. Anche il nome femminile Camilla, oggi abbastanza diffuso fra le giovani, riconduce il proprio significato a camelia, una bellissima pianta fiorita.

Il nome femminile Ornella è riferito al nome di un piccolo frassino, un albero, mentre il nome molto usato nei paesi anglossassoni Ashley significa terreno di frassini disboscato. Un nome dal sapore molto esotico come Yasmin in realtà altro non è che la traduzione in persiano del nome gelsomino, un cespuglio fiorito molto diffuso in tutte le nostre città. Il nome Susanna è la traduzione dall’ebraico del nome del giglio, da sempre simbolo di purezza e così da questo stesso fiore deriva il nome italiano Gigliola, che significa appunto bella come un giglio. I nomi come Lino, Lina, derivano all’evidenza dalla pianta con il quale è da sempre ricavato l’omonimo tessuto. Anche il nome femminile Iris si riconduce al bellissimo fiore, che in lingua greca significa arcobaleno. Il diffuso nome femminile Sabina invece sembra dover avere la propria origine da una varietà di ginepro molto diffuso nel Lazio anche al tempo dei Romani.